June 10, 2012

Strawberry Polenta Cake | Torta di Fragole e Polenta

Strawberry Polenta Cake

I wish I had an emotional story full of childhood memories behind this recipe. I don't. What I have, is a story of daily life in the green outskirts of London. Hope you like it anyway -or else, just give a try to the cake, it deserves your attention.

After working my morning shift, between the daily run and a blog roundup, I often squeeze-in a trip to the local grocery stores to see what is appealing and most of all, on special. A key aspect of living in such an expensive city is being extremely cautious in terms of expenses: any way to lower the weekly grocery bill is a good way. This, of course, without compromising my eating habits and health --my mental sanity is already compromised enough. So, I try to save some time to explore my options in terms of quality/price ratio at all the possible supermarkets out there.

Strawberry Polenta CakeStrawberry Polenta Cake

On my way from Wimbledon Park to Wimbledon town centre I encounter one Food Coop, one Waitrose, one Tesco, one Morrison's and one Marks and Spencer (I didn't count Whole Foods, where I often buy some key-ingredients after my shift). I enter each and every of them to spot the deals, and I already have notes about which has the best ingredients at the best price. The oil is better here, the dried fruit there, etc --what a perfect suburbs desperate housewife I would be! Anyway, since all these stores mark down their produce at the end of the day, that is the moment when I get into action and I fill my basket with local and organic (otherwise very pricey) fruits and vegetables. The last deal was about local strawberries: initially at 4 £ per 400 gr (yes, you heard me), they were marked down at 1.99£ AND had a 2 for 1 deal. Can you imagine my happiness? Naturally, I took two, and I started to picture cakes, scones, muffins on my way back home.

We ate some straight from the box, as there is just nothing like a ripe, juicy strawberry still wet from the washing water. But, as I mentioned before, I cannot consume raw strawberries in big quantities without becoming red and dotty. So, we roasted some again --we are definitely in love with them, and we thought to save a handful to make a cake. I had never made strawberry cake before, and it was a good time to try.

Strawberry Polenta CakeStrawberry Polenta Cake Strawberry Polenta Cake

I pinned, noted and scribbled so many recipes but in the end, as it always happens, I made up my own, using my mental taste buds and my pantry ingredients. I used polenta for a touch of extra-rusticity and because I like its coarse texture in baked goods --it's my Venetian gene coming out, here. If you know me, you also know that this is my kind of cake: down to earth, crunchy, fruity, not too sweet and light. Its simple flavors match well with the sunny season, but it is easy to twist using seasonal fruit. It makes for a nice weekend breakfast along with yogurt and fruit, or for a fairly light dessert at the end of a meal --this is how we had it in the past few nights. It just put a smile on our face at the end of some long days. Unfortunately I have no picture of it.



Strawberry Polenta Cake 

1 1/2 cups whole wheat flour 
1 1/2 tsp baking powder 
1/2 tsp baking soda 
1/2 tsp salt 
4 T full fat greek yogurt 
1 cup natural light brown sugar
2 eggs 
1/2 cup whole milk 
4 T polenta flour (corn meal)
6 strawberries, hulled and cut into half 
1/2 cup slivered almonds 


Preheat the oven to 180C/350F degrees. Grease a 9-inch cake pan with a knot of butter. In a medium bowl, mix together flour, baking powder, baking soda and salt. In a large bowl, whisk greek yogurt and sugar until creamy. Add eggs one at a time, whisking well after each addition. Add milk alternating with the flour mixture and keep whisking until just mixed. Stir in the polenta flour, whisk to incorporate. Pour the batter into the prepared cake pan and place strawberry halves on top of the batter, cut side down. Sprinkle the top with almonds. Bake for about 50 minutes (or until a toothpick comes out clean). Cool completely on a wire rack before serving.

----------------------°°°°°°°°°°---------------------
Strawberry Polenta Cake

Quello che non ho è una storia romantica legata a questa torta, o al massimo un nostalgico ricordo legato all'infanzia. Quello che ho, è uno sprazzo di vita quotidiana londinese, coi suoi alti e i suoi bassi. Spero rimaniate con me, o che almeno andiate a vedere la torta, perché merita. 

Mi capita spesso, dopo il lavoro e tra la corsa serale e il gir sui blog, di incastrare un giro ai supermercati della zona, per vedere cosa c'è d'ispirante e, soprattutto, in sconto. Uno degli aspetti cruciali della mia nuova vita nella costosa metropoli è quello di fare estrema attenzione alle spese, senza troppo compromettere le mie abitudini alimentari e la mia salute fisica e mentale (ma forse quella è già bella compromessa). Ci si mette tempo ed energie, ma alla fine il risultato paga --o perlomeno, non prosciuga. 

Strawberry Polenta CakeStrawberry Polenta Cake

Tra Wimbledon Park, dove vivo, e Wimbledon town, ci saranno 1 km e mezzo, metti 2. Sulla strada, incrocio un Waitrose, un Tesco, un Morrison's e un Marks and Spencer (questo senza contare di essere appena tornata a casa da Whole Foods, dove faccio scorta di alcuni ingredienti chiave). Di solito entro in ognuno e studio gli scaffali per capire cosa è più buono quì o lì, cosa non ha l'olio di palma dove, e cosa  ha in sconto chi. I vantaggi dell'ampia scelta! Comunque, tutti questi negozi hanno in comune il fatto di ridurre il costo di frutta e verdura a fine giornata, ed è lì che entro in azione io, facendo scorta d prodotti locali e bio a prezzi abbastanza accettabili. L'ultimo affare sono state, appunto, le fragole: all'inizio erano prezzate a 4 £ per 400 gr (si si avete capito benissimo!). Con la riduzione, erano alla metà  e c'era anche il 2 per 1. 1£ a scatola, per intenderci. Messe in saccoccia due belle scatole, sono tornata a casa col sorriso --ah, i piccoli piaceri della vita!-- con pensieri di torte, muffins e quant'altro che mi giravano per la testa.

Strawberry Polenta CakeStrawberry Polenta Cake Strawberry Polenta Cake

Alcune delle suddette fragole sono sparite in un batter d'occhio: lavate mangiate, ciuffetti verdi sul fondo della ciotola. Ma siccome non ne posso mangiare tantissime crude, pena i puntini in faccia, alcune di nuovo sono state fatte al forno (quanto ci piacciono anche così!), e una manciata è finita dentro una torta, nata un po' così, e finita anche quella in un baleno. Non avevo mai fatto una torta con le fragole prima, ed era una buona occasione per provare. 

ho pinnato una serie di ricette, scarabocchiato molte idee, preso nota qui e lì. Alla fine, come al solito, ho fatto di testa mia, mettendoci dentro quello che mi sembrava buono e giusto. La scelta della polenta è stata abbastanza casuale, ma sapevo che avrebbe dato al dolce quel tocco rustico che tanto mi piace --saranno i miei geni veneti che entrano in azione. Mi conoscete abbastanza per sapere che è in tutto e per tutto il mio stile di dolce: grezzo, croccantello, con la frutta e con una velata dolcezza. Semplice e fresco si abbina bene alla bella stagione che sta per arrivare, si spera, anche qui, ma si presta bene anche ad altre versioni con frutta di stagione. Lo vedo bene a colazione, nel weekend, con yogurt e frutta, ma anche alla fine di una cena leggera, senza troppi sensi di colpa. A noi ha dato un sorriso alla fine di alcune lunghe giornate, ma di questo, ahimé, non c'è foto. 


Torta di Fragole e Polenta 

1 1/2 cups (circa 180 gr) di farina integrale
1 cucchiaino e 1/2  di lievito per dolci (non vanigliato)
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1/2 cucchiaino di sale
4 cucchiai (60 ml) di yogurt greco intero
1 cup (230 gr) di zucchero di canna grezzo 
2 uova 
1/2 cup (120 ml) di latte intero
4 cucchiai di farina di mais (polenta)
6 fragole grosse tagliate a metà
una manciata abbondate di mandorle a scaglie


Scaldate il forno a 180°C. Da una parte, mescolate farina, lievito, bicarbonato e sale. Dall'altra, sbattete lo yogurt greco con lo zucchero con l'aiuto di una frusta finché non otterrete un composto cremoso. Aggiungete un uovo alla volta e continuate a sbattere, aggiungete poi il latte alternato al mix di farine. Alla fine, aggiungete la polenta, mescolate un'ultima volta per incorporarla, quindi versate il composto in uno stampo da dolce imburrato (il mio era 26 cm). Adagiate le fragole con la parte tagliata rivolta verso il basso, cospargete il dolce con le mandorle e infornate per circa 50 minuti (prova stecchino). Sfornate e lasciate raffeddare su una gratella prima di affettare. 

SHARE:

18 comments:

  1. Oh, this cake looks absolutely divine! It looks like the kind of cake our children will have beautiful memories, stories about... I'm starting right away {with the cake, not the kids}...

    ReplyDelete
    Replies
    1. I'll have a beautiful memory of it from now on, and I will surely bake it for my children one day! :)

      Delete
  2. rustica e buonissima come piace a me! Ce la vedo molto bene anche con le ciliegie ;))
    Un caro saluto!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Il bello di questo dolce è proprio la sua versatilità. Ciliegie, frutti rossi in genere, ma anche pesche...L'estate ci dà talmente tante possibilità! un saluto a te! :)

      Delete
  3. Io penso proprio che potrebbe essere anche il mio stile di dolce! La frutta nelle torte, magari soffici, le adoro!
    Queste fragole non potevano finire in una ricetta migliore! :-))

    ReplyDelete
    Replies
    1. Mi sa che andiamo d'accordo su questo! :) Mi sa che ci farò finire anche altra frutta nel corso dell'estate :D Un abbraccio

      Delete
  4. The cake is beautiful, Valeria! I love the crumb, the texture of the almonds, and most of all the strawberries!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Thank you so much, very happy you liked this, and thank you for sharing!

      Delete
  5. Bellissima torta! Mi piacciono i tuoi racconti di vita londinese, le tue passeggiate tra gli scaffali, il verde che c'è sempre, e la luce stupenda delle tue foto.
    Questo soggiorno a Londra ti sta facendo un gran bene! ;)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Vedi, a volte vedersi con gli occhi degli altri serve! :)

      Delete
  6. Semplicemente... meravigliosa!
    Hai ragione, i prezzi in UK non facilitano la vita di chi cerca cibo sano e buono, ma per fortuna c'è sempre una soluzione dietro l'angolo.
    In bocca al lupo per tutto!!!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie mille! Eh no, non aiutano, ma mi sto ingegnando con i mark-down :D

      Delete
  7. Che bontà! Ne feci anche una simile, amo la rusticità della farina da polema nei dolci, poi mi piace il tuo tocco di integrale! Bravissima! ...come sempre!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie Terry! Mi piace mischiare farine e provare diverse consistenze, ma di solito l'integrale non manca mai nei miei dolci...giusto per renderli più nutrienti, oltre che buoni! :)

      Delete
  8. hi valeria! i love this. i was wondering, is this polenta FLOUR, or just polenta? should i mill the polenta into flour? or just use polenta as it is? thanks!

    ReplyDelete
    Replies
    1. polenta flour, meaning corn flour/corn meal...isn't it the same thing? in Italian we say "farina per polenta". :)

      Delete

Blogger Templates by pipdig