May 2, 2010

La torta della socialità...La mia torta della bontà! :)


Il mio compleanno cade in ottobre, il 19 per l'esattezza. Questo significa che spesso e volentieri fa già un freddo barbino, e se da una parte sono felicissima di essere caduta nel segno della bilancia, dall'altra mi è sempre scocciato un sacco essere nata in autunno. Perché voleva dire scuola già iniziata, nebbia, feste di compleanno al chiuso. Che invidia provavo per le fortunelle compagne di scuola nate in estate, le quali potevano organizzare mega feste di compleanno in giardino con giochi bellissimi all'aria aperta, non ultimo i gavettoni :) E che invidia, una volta cresciuta, per i barbecue in giardino, gli aperitivi sotto il portico o in mezzo alle piazze o addirittura in spiaggia, con la luce fino a tardi, il tepore, il piacere di star fuori a bere qualcosa in compagnia per festeggiare. Ecco, invidia invidia. Io il mio compleanno l'ho sempre fantasticato in una situazione spazio-temporale completamente diversa dalla realtà, perché amo l'estate e tutto ciò che comporta, in primis l'incremento esponenziale della voglia di stare insieme in compagnia, di uscire, di muoversi e divertirsi. Mi sarebbe tanto piaciuto fare una bella cena in giardino, sotto il pergolato, dal tramonto a notte fonda, senza freddo né orari. E alla fine, invece di un dolce al forno buono per l'autunno, mi sarebbe piaciuto soffiare le candeline su un dolce fresco, leggero, fruttato, cremoso e colorato come questo cheesecake semifreddo, per me l'emblema della "torta della socialità", quella mangiata in compagnia, in maniche corte, mentre si parla fino a notte fonda di qualunque cosa e ci si gode il frescolino di una notte d'estate.

Cheesecake yogurt e ricotta alle fragole 

Ingredienti (per una tortiera di 24):
- 7 vasetti (875gr) di yogurt a base di un "frutto rosso" (io ho usato 2 alla fragola, 2 al lampone e 2 ai mirtilli di sterzing-vipiteno 0,1%)
- 350 gr di ricotta vaccina fresca
- 10 gr di gelatina in fogli
- 250 gr di biscotti secchi tipo petit
- 125 gr di burro
- 1 cucchiaio e mezzo di miele d'acacia
- 2 cucchiai di zucchero a velo
- 4 fragole
- qualche foglia di basilico o menta (facoltativo)

Preriscaldare il forno a 180°. Ammorbidire il burro in un pentolino senza scioglierlo completamente. Mettere nel mixer i biscotti secchi spezzettati, aggiungere il miele, quindi il burro, due cucchiai di acqua e tritare finché non si ottengono delle briciole umide. Traferire le briciole sul fondo di una tortiera con la cerniera (24 cm) e compattarle bene premendo con le mani. Cuocere il fondo di biscotti in forno caldo per 13 minuti*, terminata la cottura estrarre e lasciar raffreddare. Ammollare la gelatina in acqua fredda per 10 minuti, quindi strizzarla e sciglierla con 2 cucchiai di acqua in un pentolino. Mentre si raffredda un po', mescolare lo yogurt con la ricotta ammorbidita, poi lo zucchero a velo, infine aggiungere la gelatina, continuando a mescolare bene. Alla fine, versare il coposto sopra la base di biscotto raffreddata, livellare e mettere in frigo, dovre dovrà stare almeno 10-12 ore prima di essere servita. Prima di servire, tagliare a fettine delle fragole e disporle sopra la torta, mettendo anche, volendo, qualche fogliolina di basilico o menta per decorazione. 
*questo accorgimento l'ho preso da qui e mi sono trovata benissimo!La base è rimasta compatta e anche sformando il dolce e togliendo il fondo della tortiera non si è sbriciolato nulla :)

Con questo dolce partecipo (in extremis) al contest di Genny  "La torta della Bontà", un'iniziativa nata il collaborazione con Loison e Albertone per l'associazione "La vita è un dono" allo scopo di raccogliere fondi per la ricerca contro l’acidemia propionica.
P.S: chiedo scusa per la foto...Ma oggi piove e questa era l'unica fetta sopravvissuta alla grigliata di ieri sera, la quale al contrario è stata mite e perfetta per questa torta :)

Pin It Now!

21 comments:

  1. Anche io ho sempre detestato la data del mio compleanno (19 luglio). Da piccola tutti i miei compagni ormai erano già in vacanza e invidiavo un sacco chi poteva fare la festicciola a scuola ehehe. Adesso con l'università e il lavoro va meglio..è più probabile che ci sia ancora gente in giro in quel periodo :)

    ReplyDelete
  2. vale! io il 18 ottobre!
    bisogna che ce lo ricordiamo e facciam festa :-)
    ciao!

    ReplyDelete
  3. eh si..:)fortuna che sono nata in estate!:)quante corse da bambina e quante cene o pranzi all'aperto!:)questo cheesecake è buonissimooooo:)con ingredienti così deve avere un sapore gustosissimo!:)

    ReplyDelete
  4. Io invece sono nata il 19 giugno il periodo è bellissimo ma non ho mai festeggiato da bambina con i compagni di scuola,iniziavamo ad andare al mare e ci disperdevamo un pò.Poi da grande è cambiato tutto,e adesso se non lo ricordano meglio ihihih.Scherzo! un bacio e a presto!!

    ReplyDelete
  5. Pensa che io sono nata in pieno inverno!!!!
    Questa torta è veramente buonissima. Mi sono segnata il procedimento e voglio riprovarla al più presto.

    ReplyDelete
  6. vedi che casi strani. Io sono nata a luglio, in piena estate, e non potevo mai festeggiare il mio compleanno con le mie amiche di classe perchè erano tutte in vacanza e le invidiavo perchè erano nate in uno dei nove mesi di scuola :)
    è bella la tua torta e anche la foto è molto bella.

    ReplyDelete
  7. Ognuno vorrebbbe scegliersi la data del suo compleanno,mio figlio si lamenta che ad Agosto i suoi amici sono in vacanza,tanto è vero che una volta gli portai la torta a fine anno scolastico,fu contentissimo,invece io sono stata sempe contenta del mio in luglio.
    che dire del tuo dolce ,una deliziosa bontà per coccolarsi ad ogni occasione :P

    ReplyDelete
  8. che meraviglia, anch'io vado matta per i cheesecakes! questo dev'essere ottimo!

    ReplyDelete
  9. Ciao!
    Sono felice che tu sia passata da me, dandomi il modo di conoscerti :)
    Mi piace questo spazio: faccio una letturina all'indietro...
    A presto,

    wenny

    ReplyDelete
  10. la cheese senza cottura è la preferita di mia figlia! mi ispirerò anche alla tua versione con la cottura della base, molto interessante!

    ReplyDelete
  11. sembra squisita! deve avere un sapore fresco e delicato! io sono nata in gennaio e per quanto riguarda il settore frutta invernale sono messa peggio di tutti! (negli ultimi anni infatti mi butto direttamente sul cioccolato) ;)))

    ReplyDelete
  12. Lo sapevo che ci doveva essere un filo che ci unisse! Noi ragazze bilanciane siamo cosi:). Pensa l'11 ottobre in Polonia! La si che spesso neanche un'ombra di un raggio di sole! La torta sembra squisita! un bacio

    ReplyDelete
  13. Io ti capisco, ah se ti capisco! Sono nata a novembre e odio il freddo tanto quanto amo il caldo, la torta di compleanno non è come la vorrei ma pazienza! Bellissima questa torta, fresca e golosa!

    ReplyDelete
  14. Anch'io sono nata con il freddo, in febbraio... ma il cheese cake è comunque ogni anno la mia torta di compleanno, malgrado le temperature. Questa sembra molto speciale!

    ReplyDelete
  15. E' molto bello quanto dici..per il compleanno, comunque puoi sempre trovarti una data alternativa da festeggiare ;) creata a doc !

    ReplyDelete
  16. se ti consola io sono nato il 25 dicembre..che vuoi festeggiare c'è uno più importatne di e che mi ruba la scena!!
    io metto le candele su un bel panettone!
    buono e bello il tuo cheese cake

    ReplyDelete
  17. Ciao Valeria, grazie della gioiosa visita al mio blog, ora ci sei anche tu....accanto al camino ;-) Ciao!!

    ReplyDelete
  18. @Fiordilatte: vedi che crescendo alcune cose migliorano?? :) che bel mese per festeggiare il compleanno, l'estate dà mille e mille possibilità (non si capisce che vorrei vivere sempre al calso?? :D)
    @Babs: noooo, davvero?? ma che meraviglia, sisi, dobbiamo festeggiare! ciao bilancina :)
    @Giuky: vedi, vediiiii??aaaaaah, che bello, che invidia, io a quei compleanni lì facevo solo da invitata! :)
    @nitte: ma già a giugno andavano al mare??? ma quanta fretta!adesso spero che qualcuno in città ci sia, non fosse altro che le ferie da "grandi" durano molto meno, ahimè...e poi, dai, una fetta di cheesecake in compagnia va bene anche superati gli -enti e gli -enta! :)
    @Paola: si, è davvero la legge del bastian contrario, come con i capelli, dovo creare una regola uiversale! :)
    @Alem: ahi, in inverno ci si rifugia con té, copertine e cioccolato mi sa! :) fammi sapere se è piaciuto, magari così rosa piace anche alla nana (data la passione per le cose rosa e brillantose - una curiosità, sarà mica bilancia anche lei? :D) alla mia cuginetta di tre anni (bilancia, e cosa sennò :D) è piaciuta un sacco!
    @Nanny: bellissima l'idea della torta a fine anno, in effetti agosto è più difficile per feste di compleanno...luglio invece, fotunella tu, sarebbe il mese ideale per me! :)
    @Micaela: grazie :)
    @i dolci di laura: sisi, lo è, confermo :)
    @wenny: grazie per essere passata, spero che il mio spazietto ti piaccia, torna a trovarmi quando vuoi! :)
    @madama bavareisa: il trucco della base cotta non lo abbandonerò mai, viene davvero perfetta!
    @alelunetta: ahi ahi, gennaio per la frutta è un po' complicato, sì, e pure per il cheesecake ( a meno che non si sia accanto al camino, ma in quel caso per sventare il rischio congestione si richia lo scioglimento catastrofico del suddetto dolce :D), però già che dici cioccolato, in inverno le arance ci sono, direi che si puù tentare un abbinamento alla venchi che fa pure molto figo, ahahha! baci
    @kafcia: sai, ne sono convinta anch'io, le bilancine hanno tratti del carattere che volente o nolente le accomunano :) immagino il freschino che doveva fare...però è pure vero che se fosse altrimenti non saremmo più bilancine! :)
    @Tania: ecco, vedi come ci capiamo noi amanti del caldo e nate col freddo!:) grazie, il trucco della base l'ho preso da te, perfetto davvero!:)
    @Onde99: temeraria!!in effetti, mangiato dentro casa non è che sia così strano, però a me fa proprio tanto estate, e quindi se me lo facessi ad ottobre perderebbe una parte del suo fascino...:) per il mio compleanno di solito si va di crostate ricotta e cioccolato, quindi sempre cheesecake, ma decisamente più di sostanza (e cotto, pure) :)
    @stefania.confidential: grazie! è verissimo, mica ci sono solo i compleanni per festeggiare (lo diceva anche il cappellaio matto :D)!
    @paolo: ahahhaha, anche la mia migliore amica è nata il 25 dicembre, a lei piace tantissimo, noi siamo un po' più scettici...infatti, ecco qui la conferma!:) però mettere le candele sul panettone ha i suoi vantaggi, non devi preoccuparti della torta di compleanno che tanto è sempre quella ed è anche bell'e pronta , prendi due piccioni con una fava e il fegato ringrazia :D
    @accantoalcamino: grazie a te!a presto

    ReplyDelete
  19. Io compio gli anni a settembre e di solito in quel periodo è ancora estate, l'anno scorso il 13 settembre ero a Stromboli in costume da bagno! Luca il suo lo festeggia ad agosto quindi è ancora più fortunato! I cheesecake sono talmente buoni che fosse per noi li prepareremmo anche a dicembre, certo che bisognerebbe rinunciare alle fragole e sostituirle con altra frutta, ma questo non sarebbe un problema.
    Complimenti per la bellissima fetta di torta, molto golosa! Recentemente abbiamo preparato anche noi un cheese cake alla fragola, ma la ricetta è molto diversa dalla tua. Ce la annotiamo perchè non vediamo l'ora di provarla!
    Baci da Sabrina&Luca

    ReplyDelete
  20. buonissima questa cheesecake io le adoro(ci ho fatto anche un contest sull'argomento:-)è cosi fresca e delicata!!bacioni imma
    p.s.anche io sono nata ad ottobre precisamente il 28 e mi riconosco in tutto quello che scrivi.....niente giardini niente barbecue e dolci autunnali....mi sono rifatta dopo:-)baci

    ReplyDelete

Thank you for stopping by and leaving your thoughtful comment.